impostazione-fatture
Fatturazione prestazione di servizi. Indicazioni operative e ultimi chiarimenti
25 ottobre 2019
c
Le novità della Manovra 2020
15 novembre 2019
PF1-sito

Premessa

I contribuenti forfettari pur essendo esonerati dagli studi di settore in precedenza, ed ora dagli ISA, sono tenuti a rispettare specifici obblighi informativi da espletare nel modello Redditi 2019 in riferimento ai dati 2018.

Il quadro RS del modello Redditi

In base a quanto detto finora gli obblighi informativi in capo ai contribuenti a forfait sono rispettati attraverso la compilazione del quadro RS del modello Redditi.

La compilazione del prospetto nonché le informazioni da indicare sono differenti a seconda che il contribuente sia titolare di reddito d’impresa o lavoratore autonomo.

Titolari di reddito d’impresa

Rigo da compilare

Cosa indicare

Note

RS374

Numero complessivo di giornate retribuite.

In relazione:

a)  ai lavoratori dipendenti che svolgono attività a tempo pieno anche se assunti con contratto di inserimento, ai dipendenti con contratto a termine e ai lavoranti a domicilio, desumibile dai modelli di denuncia telematica relativi al periodo d’imposta cui si riferisce il presente modello;

b)  al personale con contratto di somministrazione di lavoro, determinato dividendo per 8 il numero complessivo di ore ordinarie lavorate nel corso del periodo d’imposta a cui si riferisce il presente modello, desumibile dalle fatture rilasciate dalle agenzie di somministrazione;

c)  ai lavoratori dipendenti assunti con contratto a tempo parziale, con contratto di lavoro intermittente o con contratto di lavoro ripartito, conformemente a quanto comunicato all’Ente Previdenziale relativamente al periodo d’imposta cui si riferisce la dichiarazione (il numero delle giornate retribuite deve essere determinato moltiplicando per 6 e dividendo per 100 il numero complessivo delle settimane utili per la determinazione della misura delle prestazioni pensionistiche);

d)  agli apprendisti che svolgono attività nell’impresa, desumibile dai modelli di denuncia telematica relativi al periodo d’imposta cui si riferisce il presente modello (nel caso di apprendisti con contratto a tempo parziale, tale numero deve essere determinato moltiplicando per 6 e dividendo per 100 il numero complessivo delle settimane utili comunicate nel periodo d’imposta per la determinazione della misura delle prestazioni pensionistiche).

RS375

Il numero complessivo di mezzi di trasporto/veicoli utilizzati per lo svolgimento dell’attività alla data di chiusura del periodo d’imposta.

Proprietà o detenzione a qualsiasi titolo (noleggio, leasing, ecc.).

RS376

Ammontare del costo sostenuto per l’acquisto di materie prime e sussidiarie, semilavorati e merci, inclusi gli oneri accessori di diretta imputazione e le spese sostenute per le lavorazioni effettuate da terzi esterni all’impresa.

In tale rigo vanno indicati anche i costi per servizi strettamente correlati alla produzione dei ricavi.

RS377

Costi sostenuti per il godimento di beni di terzi tra i quali: i canoni di locazione finanziaria e non finanziaria derivanti dall’utilizzo di beni immobili, beni mobili e concessioni; i canoni di noleggio; i canoni d’affitto d’azienda.

Vanno indicati anche i costi sostenuti per il pagamento di royalties.

 

 Da indicare anche le spese sostenute per il carburante

Nel rigo RS378 va, altresì, l’ammontare complessivo delle spese sostenute nel corso del periodo d’imposta per gli acquisti di carburante per autotrazione.

Anche i lavoratori autonomi sono chiamati a precisi obblighi informativi da espletare sempre nel quadro RS.

Titolari di reddito da lavoro autonomo

Rigo da compilare

Cosa indicare

Note

RS379

Numero complessivo delle giornate retribuite.

Si veda la compilazione del rigo 374 sopra trattato.

RS380

Ammontare complessivo dei compensi corrisposti a terzi per prestazioni professionali e servizi direttamente afferenti l’attività artistica o professionale del contribuente.

A titolo esemplificativo, si comprendono nella voce in esame le spese sostenute da un commercialista per i compensi corrisposti ad un consulente del lavoro per l’elaborazione di buste paga o da un medico ad altro medico che per un periodo lo ha sostituito nella gestione dello studio.

RS381

Consumi relativi all’attività.

Ammontare delle spese sostenute nel- l’anno per: i servizi telefonici, compresi quelli accessori; i consumi di energia elettrica; i carburanti, lubrificanti e simili utilizzati esclusivamente per la trazione di autoveicoli.

 

RICORDA – E’ dunque importante essere in possesso di tutta la documentazione di spesa necessaria alla compilazione del prospetto del quadro RS.

 

Indicazioni operative per la compilazione del Quadro RS Forfettari

Caso n° 1

Sanzione mancato inserimento oneri sostenuti nel periodo d’imposta

La mancata indicazione delle informazioni da riportare nel quadro RS, in attesa di conferme ufficiali da parte dell’Agenzia delle Entrate, espone potenzialmente il contribuente alla sanzione prevista per violazione relativa al contenuto delle dichiarazioni, art. 8 comma 1 D.lgs. n. 471 del 1997, (violazioni relative al contenuto e alla documentazione delle dichiarazioni) secondo cui, “fuori dei casi previsti negli articoli 1, 2 e 5, se nella dichiarazione […] sono omessi o non sono indicati in maniera esatta e completa dati rilevanti per […] la determinazione del tributo, oppure non è indicato in maniera esatta e completa ogni altro elemento prescritto per il compimento dei controlli, si applica la sanzione amministrativa da euro 250 a euro 2.000”, sanzione comunque ravvedibile in seguito alla presentazione di apposita dichiarazione integrativa.

 

Caso n° 2

Lo svolgimento sia di attività d’impresa che di lavoro autonomo

Il prospetto del quadro RS deve essere compilato per il 2018, Redditi 2019, dai soli contribuenti che hanno applicato il regime forfettario nel 2018, al fine di fornire all’Amministrazione Finanziaria alcuni elementi informativi dalla stessa individuati per le finalità previste dal comma 73 della Legge 190/2014. Nel caso vengano esercitate sia attività di impresa che di lavoro autonomo, dovranno essere compilate entrambe le sezioni del prospetto.

 

Caso n° 3

Indicazione dei costi sulla base della documentazione ricevuta

I dati richiesti nel prospetto del quadro RS dichiarativo devono essere indicati con riguardo alla documentazione ricevuta o emessa; ad esempio, le informazioni relative ai costi, richieste agli esercenti attività di impresa, dovranno essere dichiarate solo laddove i contribuenti abbiano ricevuto la relativa documentazione fiscale nel periodo di imposta e nella misura in essa indicata. Dalle indicazioni contenute nella Circolare 10/2016 l’Agenzia delle Entrate lascia intendere che l’indicazione dei suddetti dati debba avvenire sulla base della documentazione ricevuta e in considerazione del principio di competenza. Sul punto però sarebbe necessario avere delle indicazioni ufficiali non suscettibili di interpretazione.