compensazione-iva-sito
Le novità del DL Ristori quater
4 dicembre 2020
credit-card-380x260
Cashback
22 dicembre 2020
money-380x260

Premessa

Per incentivare l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici è stato introdotto il meccanismo del cashback: le persone fisiche maggiorenni residenti nel territorio dello Stato, che, fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione, effettuano abitualmente acquisti con strumenti di pagamento elettronici da soggetti che svolgono attività di vendita di beni e di prestazione di servizi, hanno diritto ad un rimborso in denaro pari al 10% delle operazioni effettuate.

Adesione al programma

L’adesione è volontaria ed è possibile scaricando e registrandosi nell’APP IO, tramite SPID o la carta d’identità elettronica (CIE).

OSSERVA – In fase di registrazione al Cashback, occorrerà inserire:

  • gli estremi identificativi di uno o più carte di credito, carte di debito o prepagate o attivare il Cashback sul proprio account Satispay. Da gennaio sarà inoltre possibile inserire account Apple Pay, Google Paye anche altre tipologie di carte e app che aderiranno all’iniziativa.
  • il codice IBAN del tuo conto su cui si vuole ricevere i rimborsi.

Inoltre, è possibile registrarsi al Programma Cashback anche tramite la propria banca, l’ufficio postale o gli altri soggetti che emettono carte e app di pagamento.

Per quali acquisti

Acquisti validi

Acquisti esclusi

Gli acquisti:

  • in negozi
  • in bar e ristoranti,
  • in supermercati e grande distribuzione,
  • per artigiani e professionisti.
  • gli acquisti effettuati online (es. e-commerce);
  • gli acquisti necessari allo svolgimento di attività imprenditoriali, professionali o artigianali;
  • le operazioni eseguite presso gli sportelli ATM (es. ricariche telefoniche);
  • i bonifici SDD per gli addebiti diretti su conto corrente;
  • le operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su conto corrente.

 

Strumenti di pagamento elettronici inclusi

Partecipano al Cashback le transazioni effettuate tramite POS fisici o altri dispositivi fisici di accettazione di pagamenti, con:

  • carte di credito;
  • carte di debito su circuiti internazionali e su circuito PagoBANCOMAT;
  • carte prepagate;
  • le cosiddette carte fedeltà, ovvero carte e app di pagamento connesse a circuiti privativi e/o a spendibilità limitata (esclusi, quindi, quelli solo per accumulo punti);
  • app di pagamento, come ad esempio Satispay o BANCOMAT Pay;
  • altri sistemi di pagamento, come ad esempio Google Pay e Apple Pay (a partire dal 2021).

Rimborso

Agli aderenti al programma è attribuito un rimborso, sul codice IBAN dell’aderente, indicato al momento dell’adesione al programma, in misura percentuale per ogni transazione regolata con strumenti di pagamento elettronici, con riferimento ai seguenti periodi:

  • 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021;
  • 1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021;
  • 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022.

OSSERVA – Il rimborso è pari al 10% dell’importo di ogni transazione ed è calcolato sulla base del valore complessivo delle transazioni effettuate durante il periodo di riferimento e rilevanti ai fini del Programma.

Per le transazioni, non è previsto un importo minimo, ma le transazioni di importo superiore a 150 € concorrono fino all’importo massimo di 150€. 

NOTA BENE – Per ogni singola transazione, quindi, il limite di rimborso ottenibile è pari a € 15.

In ogni caso la quantificazione del rimborso è determinata su un valore complessivo delle transazioni mai superiore a € 1.500 nel singolo Periodo.

Esempio

Se si effettua una transazione di € 700, tale spesa sarà considerata rilevante ai fini del calcolo del rimborso nel limite di € 150, quindi darà diritto ad un rimborso massimo di € 15 (ossia il 10% di € 150).

Se, al termine del periodo di riferimento, si avranno totalizzato oltre 50 transazioni che, tenuto conto dell’importo massimo di € 150, abbiano determinato un importo di spesa complessivo di € 2.400, tale importo sarà considerato utile ai fini del calcolo del rimborso nel limite di € 1.500. Pertanto, in questo caso, si avrà diritto ad ottenere un rimborso pari a 150€ (ossia il 10% di € 1.500).

 

RIMBORSI

Periodi del programma

Mese di erogazione

Periodo sperimentale “Extra Cashback di Natale”
(08-31 dicembre 2020)

febbraio 2021

1° Semestre (1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021)

 

Entro 60 giorni dal termine del periodo

2° Semestre (1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021)

3° Semestre (1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022)

Periodo sperimentale

Quanto appena detto si applica in via sperimentale anche dall’8 al 31 dicembre 2020. Durante tale periodo, accedono al rimborso esclusivamente gli aderenti che abbiano effettuato un numero minimo di 10 transazioni.

Rimborso speciale

È previsto anche un rimborso speciale, pari a 1.500 euro, per i primi 100.000 aderenti, che abbiano totalizzato il maggior numero di transazioni regolate con strumenti di pagamento elettronici.